vai ai contenuti

Provincia di Mantova - Portale sul Turismo a Mantova

Home | Rubriche | Crea il tuo viaggio | Cosa Fare | Vivere Mantova Dimensione Carattere: A | A | A
Home   >   Articoli

Ricerca

Data
Date
Date

Seguici su ...

Visit Mantova

Comunica con noi


Call center tel. +39 0376 432 432


info@turismo.mantova.it



HTML 4.01 Strict Valido!   CSS Valido!   Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4-2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

Ludovico, quasi un turista

La Cervetta,
Ultimo aggiornamento: 18 settembre 2019


Ludovico Ariosto venne a Mantova in vesti diplomatiche e come accompagnatore del duca di Ferrara Alfonso d'Este. Il marchese di Mantova Francesco II gli chiese in lettura il manoscritto dell'«Orlando furioso». A Mantova Ariosto donò una copia della terza edizione del poema all' imperatore Carlo V. Ludovico Ariosto, oltre che a vivere in un mondo fantastico di dame e cavalieri, lavorò come funzionario al servizio degli Estensi di Ferrara, viaggiando come diplomatico a Milano, a Roma, a Modena, a Bologna, a Firenze, a Mantova. Nel 1507, a trentatré anni, venne a Mantova a portare le felicitazioni di Ippolito e Alfonso d' Este alla loro sorella Isabella, marchesa di Mantova, per la nascita del figlio Ferrante Gonzaga. Isabella e suo marito Francesco II, amanti delle arti e della poesia, chiesero in lettura l' Orlando furioso ancor prima che il poema fosse pubblicato. Ariosto, in una lettera del 14 luglio 1512 al marchese di Mantova, scrive: «me è stato fatto intendere che Vostra Exellenzia averia piacere de vedere un mio libro, al quale... io diedi principio. lo... alla prima richiesta le averei satisfatto. . . se 'l libro fusse stato in termine da poterlo mandare in man sua». Trascorrono gli anni, ma l'amicizia che lega l' Ariosto ai Gonzaga rimane immutata: al nuovo duca di Mantova Federico II, il 18 marzo 1532 spedisce i Suppositi (in versi); e nel novembre del '32 ritorna a Mantova a far visita all' imperatore Carlo V, ospite dei Gonzaga in una sua tappa sulla via di Roma, dove intende incontrarsi col papa Clemente VII per concordare un'alleanza contro la Francia. A Mantova era presente anche il duca di Ferrara Alfonso d' Este dal quale l' Ariosto ottenne con ogni probabilità il permesso di venire a Mantova per nave, risalendo il Po, evitando cosi un faticoso viaggio a cavallo che avrebbe potuto essere nocivo per la sua malferma salute. L 'imperatore entrò a Mantova il 7 novembre 1532. L' Ariosto restò nella nostra città fino alla metà di dicembre: in una lettera del 17 dicembre a Guidobaldo Feltrio della Rovere, scrive infatti di essersi fermato a Mantova per più di un mese insieme al duca Alfonso d'Este. Durante questo soggiorno mantovano - come scrisse Michele Catalano in un articolo apparso sulla «Voce di Mantova» il 6 luglio 1930 - è probabile che Carlo V, in segno di stima e di gratitudine per essere stato citato nell' Orlando furioso, conferì all' Ariosto il titolo di poeta laureato . Da ciò venne tramandata la falsa notizia che Ariosto fu pubblicamente incoronato d'alloro a Mantova (come lo fu Petrarca a Roma). La notizia venne smentita sia dal fratello di Ludovico, Gabriele, sia dal figlio Virginio che disse perentoriamente: «E una baJa che fosse coronato». Ritornato a Ferrara, Ariosto si ammalò di enterite. In una lettera al duca di Mantova del 15 gennaio 1533, pochi mesi dopo l'uscita della terza edizione del Furioso, Ariosto scrive: «se ora ho aggiunto da quattrocento stanze al detto libro, spiero all' altra addizione di aggiungerne molte più». Ma, dopo oltre sei mesi di malattia, il poeta muore il 6 luglio 1533, nella sua casa di Ferrara, per complicazioni polmonari.

di GILBERTO SCUDERI



Giudizio
Non è stata raggiunta la quantità minima di voti
Vuoi essere il primo a votare questo articolo? Effettua il login oppure registrati per poter esprimere il tuo giudizio. Di la tua!

Ricerca Alloggi

 
 
Itinerari
RIS_San Benedetto Po, abbazia polironiana

Ora et Labora
"Montecassino del Nord", "Cluny lombarda": due modi per definire lo ...

Sabbioneta, la città del pensiero

Sabbioneta, gli argini circondariali
opera idraulica iniziata nel XII secolo

DA VEDERE DA GUSTARE

Mantova da Vedere e da Gustare
diverse iniziative per mostrare il proprio meraviglioso patrimonio ...

Crea il tuo viaggio

Image01

Crea il tuo viaggio

Home | Ricerca | Cookie Policy | Contatti | Come Arrivare | Numeri utili | Accessibilità | MANTOVA, ... da amare, da scoprire!