vai ai contenuti

Provincia di Mantova - Portale sul Turismo a Mantova

Home | Rubriche | Crea il tuo viaggio | Cosa Fare | Vivere Mantova Dimensione Carattere: A | A | A
Home   >   Articoli

Ricerca

Seguici su ...

Visit Mantova

Comunica con noi


Call center tel. +39 0376 432 432


info@turismo.mantova.it



HTML 4.01 Strict Valido!   CSS Valido!   Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4-2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

Ostiglia, Stagione Teatrale 2019-2020

Comune di Ostiglia, stagione teatrale
Ultimo aggiornamento: 21 novembre 2019


Ostiglia, Stagione Teatrale 2019-2020

Programma


Martedì 12 novembre 2019 ore 21.00
Produzione International Music and Arts
MASSIMO LOPEZ E TULLIO SOLENGHI SHOW
di e con Massimo Lopez e Tullio Solenghi
con La Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio
Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palco dopo 15 anni come due vecchi amici che si ritrovano, in uno show di cui sono interpreti ed autori, coadiuvati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio, che esegue dal vivo la partitura musicale. Ne scaturisce una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni col pubblico. Tra i vari cammei, l’incontro tra papa Bergoglio (Massimo) e papa Ratzinger (Tullio) in un esilarante siparietto di vita domestica, o quello di Maurizio Costanzo con Giampiero Mughini; e poi i duetti musicali di Gino Paoli e Ornella Vanoni e quello di Dean Martin e Frank Sinatra, che ha sbancato la puntata natalizia di “Tale e Quale Show” del 2016, dalla quale è scaturito il desiderio di tornare sulle scene insieme




Venerdì 13 dicembre 2019 ore 21.00
Produzione: Allibito srl
Distribuzione e organizzazione: Progetti Dadaumpa
TRASCENDI E SALI
di e con Alessandro Bergonzoni
Regia di Alessandro Bergonzoni e Riccardo Rodolfi
Trascendi e sali”: un consiglio, ma anche un comando. O forse una constatazione dovuta ad una esperienza vissuta o solo un pensiero da sviluppare o da racchiudere all’interno di un concetto più complesso. Uno spettacolo dove il disvelamento segue e anticipa la sparizione, dove la comicità non segue obbligatoriamente un ritmo costante e dove a volte le radici artistiche vengono mostrate per essere subito sotterrate di nuovo. “Trascendi e sali” come vettore artistico di tolleranza e pace, colmo di visioni che, magari, riusciranno a scatenare le forze positive esistenti nel nostro essere. Piuttosto che in avanti potrebbe essere, artisticamente, un salto di lato a dimostrazione che a volte per una progressione non è sempre necessario seguire una linea retta. Dove la carta diventa forbice per trasformarsi in sasso, dove il comico si interroga per confessare e chiedere e tornare a indicare quello che evidentemente lui vede prima degli altri.




Mercoledì 8 gennaio 2020 ore 21.00
Produzione Marioletta Bideri per Bis Tremila
FIGLIE DI E.V.A.
con Vittoria Belvedere, Maria Grazia Cucinotta, Michela Andreozzi e con Marco Zingaro
Di Michela Andreozzi & Vincenzo Alfieri con Grazia Giardiello
Regia di Massimiliano Vado
Figlie di E.V.A. è la storia di un uomo potente, che frega tre donne, che trovano il modo di vendicarsi. Figlie di E.V.A. è la storia di un ragazzo che incontra tre fate madrine che lo aiutano a realizzare i suoi sogni. Figlie di E.V.A. è la storia di tre donne completamente diverse, che diventano amiche nonostante tutto. Cioè a dire che Figlie di E.V.A. è tre storie in una, come sono tre i nomi delle protagoniste: Elvira, Vicky e Antonia. Cosa le lega? Nicola Papaleo. Sindaco disonesto che le inguaia tutte e tre per diversi motivi. Le tre, che mal si sopportano, unite da un sano sentimento di vendetta, si coalizzano: lo vogliono morto. Figlie di E.V.A. è la vita per come vorremmo che fosse. E anche per come è, perché spesso, le donne, anche quando vogliono vendicarsi, se si mettono insieme sanno creare cose meravigliose.




Venerdì 17 gennaio 2020 ore 21.00
Compagnia Corrado Abbati
L’ACQUA CHETA
di Augusto Novelli, musica di Giuseppe Pietri
Adattamento e regia di Corrado Abbati
Produzione del Centenario
Cara Acqua Cheta, per festeggiare i tuoi 100 anni ti abbiamo preparato una festa bellissima. Sarà una sorpresa la tua nuova e fresca veste, la tua nuova e coinvolgente energia, la tua nuova e spensierata brillantezza. Fatti salvi i punti cardinali della tua struttura, un nuovo percorso fonderà tra loro diversi linguaggi in un percorso che non ti tradisce ma ti arricchisce, dove la musica, grazie ad una elegante orchestrazione, la danza, con momenti creati ex novo per darti una gioventù, una freschezza e un ritmo impensabili 100 anni fa e la commedia, arricchita da una brillante drammaturgia, si fondono in un vero e nuovo entertainment musical. La spettacolarità delle scene, l’eleganza dei costumi, l’orecchiabilità delle canzoni, il nuovo swing, i tanti momenti di corale coinvolgimento si integrano e si armonizzano in una acqua che da “cheta” sa diventare più “mossa” e in grado di creare forti emozioni al pubblico di oggi. 




Giovedì 13 febbraio 2020 ore 21.00
Produzione Associazione Culturale IMMAGINANDO
QUEGLI STRANI VICINI DI CASA
di Cesc Gay, adattamento di Pino Tierno,
con Kaspar Capparoni, Laura Lattuada, Attilio Fontana e Clizia Fornasier
Regia di Luigi Russo
Giulio e Anna sono una bella coppia, sposati da trent’anni. Hanno una buona intesa intellettuale e caratteriale, a differenza della loro armonia sessuale che negli ultimi anni non è più quella di un tempo. Vanno avanti facendo finta di niente, ma quando i nuovi vicini di casa, Toni e Laura, una giovane coppia molto esuberante e disinibita, si fa “sentire” attraverso le sottili mura che separano i due appartamenti, il problema, con relativo confronto, viene a galla. Ad Anna non resta che invitare i nuovi vicini per un aperitivo e affrontare civilmente la questione. L’incontro tra le due coppie svelerà tante verità nascoste e genererà momenti imbarazzanti ed esilaranti con un finale tutto da scoprire.




Martedì 31 marzo 2020 ore 21.00
Produzione La Contrada Teatro Stabile Trieste
NOTTE DI FOLLIA
di Josiane Balasko
con Debora Caprioglio, Corrado Tedeschi e Alessandro Marmorini
Regia di Antonio Zavattieri
Un incontro inatteso al bar di una stazione. Un noto conduttore di un programma TV beve per dimenticare e, brillo, importuna una cliente sotto gli occhi di un barista irriverente e dalla battuta pronta. Lei, da poco uscita di prigione, non si lascia mettere i piedi in testa e anzi risponde per le rime. Due persone agli antipodi, sole, accomunate dallo stesso segreto iniziano un dialogo divertente e serrato finché man mano che la notte si fa più assurda emerge il vero malessere che pervade e unisce queste due singolari anime. L’amnesia al risveglio del protagonista Jacques trasporterà i tre personaggi in un turbinio di follia dove, tra offese, battute e malintesi, emerge ciò che veramente conta, ciò che attira un essere umano verso l’altro.




Info: Ufficio Cultura: Palazzo Foglia, Piazza Cornelio
Tel. 0386 300281 - 320 4314797
simonetta.callegarini@comune.ostiglia.mn.it
www.comune.ostiglia.mn.it 



Giudizio
Non è stata raggiunta la quantità minima di voti
Vuoi essere il primo a votare questo articolo? Effettua il login oppure registrati per poter esprimere il tuo giudizio. Di la tua!

Ricerca Alloggi

 
 
Itinerari
RIS_San Benedetto Po, abbazia polironiana

Ora et Labora
"Montecassino del Nord", "Cluny lombarda": due modi per definire lo ...

Sabbioneta, la città del pensiero

Sabbioneta, gli argini circondariali
opera idraulica iniziata nel XII secolo

DA VEDERE DA GUSTARE

Mantova da Vedere e da Gustare
diverse iniziative per mostrare il proprio meraviglioso patrimonio ...

Crea il tuo viaggio

Image01

Crea il tuo viaggio

Home | Ricerca | Cookie Policy | Contatti | Come Arrivare | Numeri utili | Accessibilità | MANTOVA, ... da amare, da scoprire!